Il Corridoio Vasariano: Guida Per Il Turista

Quando Riapre2022
Lunghezza760 Metri
Informazioni Corridoio Vasariano

La Galleria degli Uffizi è il museo più importante di Firenze.

Al suo interno ci sono un sacco di capolavori di Botticelli, Leonardo da Vinci, Michelangelo, Raffaello e molti altri ancora.

Ma forse non sai che da qui è possibile accedere al Corridoio Vasariano Firenze.

Mappa Del Corridoio Vasariano

Si tratta di un passaggio segreto che collega gli Uffizi al Giardino di Boboli.

In questo articolo trovi tutto ciò che devi sapere su questo particolare percorso.

Storia Del Corridoio Del Vasari

Questo corridoio è stato progettato da Giorgio Vasari ed aveva un unico obiettivo: permettere ai Granduchi di muoversi – in fretta ed in sicurezza – dalla loro residenza a Palazzo Pitti a Palazzo Vecchio.

Fu Cosimo I de’ Medici a richiedere la realizzazione di questo passaggio nel 1565 in occasione del matrimonio di suo figlio Francesco con Giovanna d’Austria.

Nel giro di 5 mesi il corridoio era pronto.

Questo percorso di 760 metri parte dal corridoio di Ponente degli Uffizi ed esce alla Grotta del Buontalenti nel Giardino di Boboli.

In tempi più recenti, la galleria vasariana ha ospitato alcuni dei dipinti degli Uffizi, soprattutto una collezione di autoritratti cominciata nel ‘600 da Leopoldo de’ Medici.

Il Corridoio Vasariano: Riapertura Ed Allestimento

Il corridoio verrà riaperto nel 2022.

Il percorso è stato chiuso nel 2016 perché è stato necessario eseguire dei lavori per la messa in sicurezza.

Le procedure sono cominciate ad inizio 2021 e ci vorranno circa 18 mesi.

Fotografia dell'interno del corridoio Vasariano con le finestre sul lato destro da cui filtra la luce e dei quadri in bianco e nero appesi sulle pareti
Interno Corridoio Vasariano

Quando sarà aperto al pubblico, il corridoio verrà allestito da cima a fondo e sarà possibile visitarlo acquistando un biglietto speciale.

Si partirà da un ingresso speciale al piano terra dalla Galleria delle Statue e delle Pitture, poi passerà sopra Ponte Vecchio, attraverserà l’Arno per poi arrivare al Giardino di Boboli e Palazzo Pitti.

Il percorso sarà accessibile anche a disabili grazie alla presenza di rampe, pedane ed ascensori.

Per rendere tutto più confortevole, il corridoio sarà dotato di impianto di climatizzazione e riscaldamento e sarà illuminato con dei LED a basso consumo energetico.

Il percorso del Vasari potrà essere effettuato in una sola direzione, partendo dagli Uffizi ed uscendo a Palazzo Pitti.

All’interno potranno esserci un massimo di 125 persone.

Gli autoritratti lungo il percorso saranno spostati in una nuova sala degli Uffizi, mentre le finestre presenti nel corridoio saranno tutte riaperte.

Durante la passeggiata ci saranno 30 sculture antiche, affreschi del ‘500 (realizzati su richiesta di Giorgio Vasari) e 2 memoriali (uno per ricordare il punto dove scoppiò la bomba che causò la strage nel 1993 e l’altro nel ricordo della devastazione del centro storico di Firenze da parte dei nazisti durante la 2° guerra mondiale).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Agliuffizi.it
Logo scritta bianca Agliuffizi.it bianco su sfondo trasparente

Questo sito partecipa al Programma di Affiliazione di GetYourGuide.it.

Questo strumento permette ai siti che aderiscono di guadagnare una commissione pubblicizzando e fornendo dei link al sito di GetYourGuide.